Mediazione: il Tribunale di Lamezia dichiara la manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale

Il Tribunale di Lamezia Terme, con ordinanza del 1° agosto 2011, ha dichiarato, con argomentazioni piuttosto sensate e condivisibili, la manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale della normativa sulla Mediazione.

Peraltro, con il nuovo Regolamento sono caduti anche gli ultimi dubbi che potevano sussistere, come già abbondantemente dichiarato da illustri giuristi. Infine, con la definitiva approvazione della manovra economica, entrerà presto in vigore la norma che prevede la condanna al pagamento di una somma equivalente al contributo unificato per la parte che, senza giustificato motivo, non abbia aderito all’istanza di mediazione nelle materie obbligatorie.

Si spera quindi che, contrariamente alle speranze di chi si ostina a difendere posizioni arcaiche e contrarie all’interesse della comunità, l’istituto prenda presto definitivamente il volo.

Di seguito l’ordinanza integrale, per la quale si ringraziano redattori dell’ottimo sito http://www.ilcaso.it.

Lamezia