Tariffe: l’art. 9 del decreto liberalizzazioni stabilisce che si applicano ancora (per le liquidazioni giudiziali).

L’art. 9, comma 3,  del decreto liberalizzazioni, nel nuovo testo approvato ieri al Seanto – grazie alla fiducia – così recita:”Le tariffe vigenti alla data di entrata in vigore del presente decreto continuano ad applicarsi, limitatamente alla liquidazione delle spese giudiziali, sino alla data di entrata in vigore dei decreti ministeriali di cui al comma 2, e comunque, non oltre il centoventesimo giorno dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto”.

Nella totale confusione che sembra regnare sovrana, un piccolo passo indietro dovuto – immagino – alle proteste degli avvocati e alle iniziative dei Presidenti dei Tribunali di tutta Italia, che avevano emanato circolari per evitare che, nel vuoto normativo causato dagli improvvidi provvedimenti governativi, ci fosse il blocco delle sentenze. Vedremo se sarà rispettato il termine dei 120 giorni per l’emanazione del noto decreto ministeriale, sperando che non sia punitivo nei confronti degli avvocati.

Il testo del maxiemendamento al decreto liberalizzazioni approvato al Senato

Annunci