Abolizione delle tariffe: nota congiunta del Tribunale e della Corte d’Appello di Milano

Postato il Aggiornato il

Come noto, il c.d. decreto liberalizzazioni (che io reputo un provvedimento demagogico e assolutamente inutile), tra le altre cose ha abolito le tariffe forensi, prevedendo che la liquidazione delle spese giudiziali dovrà essere parametrata ad un misterioso decreto ministeriale, che ovviamente a tutt’oggi non esiste. In pratica, ha creato un vuoto normativo a seguito del quale, tra le altre iniziative prese da altri Tribunali, nella giornata del 3 febbraio  il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano, Paolo Giuggioli, ha incontrato i Presidenti della Corte d’Appello e del Tribunale di Milano per discutere delle difficoltà emerse per l’applicazione delle disposizioni in materia di liquidazione dei compensi degli avvocati contenute nel decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1.

A seguito dell’incontro, i Presidenti di Corte e Tribunale hanno rilasciato una nota a firma congiunta, che alleghiamo di seguito, in cui, quali criteri orientativi di riferimenti per la liquidazione dei compensi, vengono indicati provvisoriamente i parametri ricavabili dalle previgenti tariffe professionali degli avvocati.

A Roma, per ora, nulla è stato fatto.

Nota Milano tariffe forensi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...