Mediazione: la risposta del Comitato ADR & Mediazione alle pericolose iniziative del “Forum”

Pubblichiamo il testo della comunicazione che il Comitato ADR & Mediazione intende  inviare agli organi di stampa, dopo la sottoscrizione di chiunque (Organismo o Mediatore) ne condivida i contenuti, in relazione alle curiose iniziative del c.d. Forum Nazionale dei Mediatori, diffidano lo stesso a qualificarsi come rappresentante della Categoria.

Per aderire, scrivere a info@comitatoadrmediazione.it, specificando se come organismo o come mediatore.

In riferimento al comunicato stampa del “Forum Nazionale dei Mediatori”, apparso oggi, 4 marzo 2013, su alcuni organi d’informazione e in particolare alle seguenti affermazioni : “Oltre 40.000 mediatori civili hanno accolto l’invito del Presidente, Silvio Berlusconi. Il 23 marzo scenderemo in Piazza per chiedere al Presidente della Repubblica di prendere atto dello stato di emergenza nazionale in cui versa la Giustizia Italiana, nonché alle seguenti affermazioni presentate dal suddetto “Forum”: “Chiediamo al Governo di decretare lo STATO DI EMERGENZA NAZIONALE. In vista della formazione del nuovo Governo chiediamo di Decretare lo stato di emergenza nazionale nel settore della Giustizia e di affidare per tre anni tutte le cause civili e penali pendenti a mediatori qualificati, i sottoscritti, nella loro qualità di rappresentanti di organismi di mediazione e di mediatori professionisti, premesso che:

  1. Nessuno degli scriventi ha mai conferito alcun tipo di mandato, al c.d. “Forum Nazionale dei Mediatori”, né ai suoi rappresentanti, di alcun tipo, tanto meno per presentare istanze in loro nome. Di conseguenza, il “Forum” non può vantare alcun tipo di rappresentanza di un’intera categoria, come invece cerca di lasciare intendere;
  2. Nessuno degli scriventi, che come detto sono rappresentanti di organismi di mediazione o mediatori, condivide le iniziative del c.d. “Forum”, del quale già in passato ha stigmatizzato le attività dissociandosene decisamente;
  3. Le affermazioni del “Forum”, quindi non appartengono alla categoria dei mediatori e degli organismi di mediazione se non per quanto riguarda gli eventuali iscritti al suddetto;
  4. In particolare, gli scriventi si dissociano sia dalla partecipazione alla manifestazione del 23 marzo, pur rispettandola, per il semplice fatto che si tratta di una manifestazione politica che nulla ha a che vedere con gli intenti dei sottoscrittori la presente comunicazione, i quali ambiscono a diffondere la cultura della Mediazione in Italia, in modo apolitico e apartitico, senza sostenere alcuna parte politica in particolare;
  5. Di conseguenza, gli scriventi, ancora una volta, diffidano il c.d. “Forum Nazionale dei Mediatori” dal pubblicizzare le loro bizzarre iniziative in nome dell’intera categoria dei mediatori civili e commerciali, dei quali non rappresentano nemmeno una minima parte.

Autore: Avv. Luca Tantalo

Senior Partner dello Studio Legale e Tributario Tantalo Fornari, Mediatore Professionista presso Adr Center, Negoziatore con esperienza internazionale.

21 pensieri riguardo “Mediazione: la risposta del Comitato ADR & Mediazione alle pericolose iniziative del “Forum””

  1. Anche se possiamo avere tutte le ragioni di questo mondo, INVITEREI tutti i gruppi pro-mediazione, in questo particolare delicatissimo momento, di evitare qualsiasi polemica tra di noi; queste, per giustificatissime che siano, sono comunque controproducenti; personalmente lascerei correre.
    Un cordialissimo saluto a TUTTI.

  2. Io condivido l’operato del Forum Nazionale dei Mediatori… e mi dissocio invece da questo becero comunicato.

    1. La mia prima risposta sarebbe….e chi se ne importa. Poi, penso tutto sommato ognuno e’ libero di dire e pensare quello che vuole, soprattutto chi ignora molte cose. Cio’ detto, di becero io vedo solo il suo linguaggio, caro sig. Romagnoli.

  3. Gent.le avv. Tantolo sia sicero… dica la verità? .Lei è un po’ è invidioso del Forum. Invece di passare ore ed ore su facebook come un ragazzino, perché non si dedica alla professione di avvocato. Qualche cliente lo avrà… vero? Altrimenti ci induce a pensare male…

    1. Pubblico il suo offensivo commento solo per dimostrare qual è il livello dei sostenitori del Forum. Ovviamente, le sue offese non resteranno impunite, caro signore. E impari almeno a scrivere correttamente i cognomi.

  4. Io eviterei iniziative che si spacciano per quello che non sono … io sto attendendo una risposta dal Forum … ma per quanta chiarezza e trasparenza non me la danno …. CONFERMATE CHE AVETE 40.000 ADESIONI ALLA VOSTRA INIZIATIVA? …
    rispondere è semplice .. basta uno dei due monosillabi SI o NO …

  5. Egregi fake ( si dice così?) abbiate il coraggio di metterci la faccia così come facciamo noi, ovvero firmatevi, non abbiate timore a differenza di altri che inviano mail alle cinque del mattino paventanto querele, noi non denunciamo nessuno, siamo per il libero confronto delle opinioni. E’ proprio vero che quando la nave affonda i primi ad abbandonarla sono i topi………………che amarezza!!!!

  6. Una cosa è non condividere, un altra è usare termini poco consoni ad una civile discussione.E’ chiaro che con i personalismi e le attribuzioni di ruoli che necessitano una legittimazione della quale non siamo a conoscenza, non giova a nessuno. La cosa triste è che siamo un popolo tutt’altro che democratico, non accettiamo la minima critica ed anzichè intavolare un confronto, nella fisiologica diversità delle opinioni,per intavolare una discussione tesa a trovare una soluzione condivisa, si trascende negli attacchi personali. Solidarietà all’Avv. Luca Tantalo che perlomeno sta tentando di raggiungere un obiettivo in maniera costruttiva e concreta .

    1. Pietro, non si può fare una discussione con gente che si inventa nomi e falsi indirizzi e mail….ma ci penserà la Polizia Postale. Per il resto, sono giorni che Marino e altri pongono delle normali domande: nessuna risposta. Da gente che dice di rappresentare 40.000 persone ci aspetteremmo di meglio.

  7. Luca .. se mi querelano attivo subito una mediazione … ma vorrei scegliere il mediatore tra i loro 40.000 …. non vorrei sceglierlo tra quelli che io rappresento … che è 1 sono .. io

  8. Anche io a suo tempo sono stato minacciato di querela da un tizio proveniente sempre dalla stessa area, sempre perché con modi del tutto urbani mi ero permesso di sottoscrivere una lettera, il tizio qualificatosi avvocato, non risultava iscritto in alcun Foro d’Italia e scriveva da una mail fasulla….in caso di querela nei mei confronti invito a procedere senza ulteriore avviso, fatela e basta, il mio indirizzo e tutti i miei dati anagrafici li trovates ul sito del CNF su quello di Cassa Forense e dell’Ordine di Roma…aspetto con grande curiosità scientifica perché estremi di reato non ne vedo forza luca !

  9. Ritengo le offese mosse verso Luca Tantalo, ridicole. Onestamente la sua professionalità non ha neanche bisogno dei miei elogi quindi veniamo al punto.
    Ritengo che il forum vada certamente ammirato per l’impegno profuso per l’organizzazione di eventi in favore della mediazione, ma è indubbio che le iniziative protese verso il ripristino della mediazione obbligatoria abbiano fatto un buco nell’acqua. Non voglio colpevolizzare assolutamente, probabilmente non c’era il tempo ne il modo per venirne fuori ma onestamente la proposta che si vuole portare in piazza il 23 è fuori da ogni logica ed è un ottimo assist per i detrattori che sghignazzano allegramente quando leggono simili iniziative (mi è accaduto proprio oggi con uno di loro)
    Inoltre potrebbe essere un occasione per associarsi ad una corrente politica, aspetto decisamente pericoloso per i risvolti futuri dell’istituto.
    Non voglio destituire il forum da un ruolo di diffusione della cultura della conciliazione, ma se esso si muove in nome e per conto di tutto il mondo ADR in siffatte iniziatie deve quanto meno chiedere un parere agli operatori!
    Grillo ci ha insegnato come la rete sia importante per mettere insieme tante teste verso obbiettivi comuni.

Rispondi a marinocavestro Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.